Meno rughe con la bava di lumaca

Scarica in formato PDF >

Meno rughe con la Bava di lumaca

Ricca di principi attivi idratanti e dermoprotettivi, questa sostanza 100% naturale è molto efficace contro le rughe e gli altri segni dell’età. E non solo.

Più che di una scoperta recente, si dovrebbe parlare di riscoperta, visto che le proprietà benefiche della bava di lumaca erano note  dai tempi di Ippocrate. Nell’ultimo periodo, però, l’attenzione verso questo ingrediente si è rafforzata. Il motivo? La scia mucosa che la Helix Aspersa Müller lascia al suo passaggio e con cui ricostruisce la propria chiocciola, è  tra le sostanze più efficaci per la rigenerazione dell’epidermide, adatta a tutte le età, 100% naturale ed eco-friendly (la bava viene raccolta al passaggio delle lumache negli allevamenti di elicicoltura, senza alcun pericolo per gli animaletti, e poi viene purificata prima dell’impiego nella produzione di creme e cosmetici). 

 Elisir di giovinezza

«Ricca di principi attivi (tra gli altri, i mucopolisaccaridi e le vitamine C ed E), la bava della lumaca deve la sua efficacia antirughe e antietà a 4 sostanze», spiega la cosmetologa Giulia Penazzi. «Il collagene, cioè la proteina strutturale della pelle; l’elastina, elasticizzante; l’allantoina, antiossidante e cicatrizzante; e l’acido glicolico, esfoliante e schiarente. Il mix di queste sostanze stimola i fibroblasti a ristrutturare il derma». Stesa sul viso prima di coricarsi (il rinnovamento cellulare è maggiore durante le ore notturne), stimola il collagene epidermico in tutte le aree del viso in cui l’attività è carente e, quindi, ci sono più rughe. 

 

Gli altri benefici per la pelle

Ma non è tutto. «È un toccasana efficace anche per trattare altri problemi della pelle, come scottature e irritazioni solari, cicatrici e smagliature», sottolinea la cosmetologa. «Il muco, infine, agisce da purificante contro batteri, rossori e infiammazioni da acne, grazie anche all’acido glicolico che funziona da astringente». 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento